Slide Down

SOLIDARIETÀ contro POVERTÀ, SFRUTTAMENTO e INGIUSTIZIE

Una partita giocata fuori casa, dove il tifo e il sostegno sono indispensabili: si "gioca" su un terreno difficile, un campo duro, in condizioni imprevedibili; bisogna essere pronti a tutto, ma quello che più importa, è che ci sia un buon gioco di squadra. Siamo sicuri di arrivare in finale, perché noi ce la mettiamo tutta, e a sostenerci ci sono tutti i nostri fans, che oltre a "tifare" per noi, ci sostengono generosamente.

English   Espanol   Deutsch   Francais   Italiano

Burkina Faso - Approvvigionamento acqua

Lotta contro la povertà - ACQUA un diritto imprescindibile

Il Burkina Faso è uno dei paesi della fascia saheliana che dagli anni ’70 soffrono di una cronica mancanza d’acqua dovuta alla siccità e ai processi di degrado ambientale. Situato al 177° posto (su 182 paesi) nel Rapporto sullo Sviluppo Umano del 2009 delle Nazioni Unite, è uno dei paesi più poveri al mondo. La sua economia si regge sull’agricoltura, costantemente minacciata dalla siccità, e sull’allevamento, oltre che sugli aiuti internazionali. La carenza di acqua costringe le donne e gli animali a percorrere molti km per attingere l’acqua necessaria per la famiglia e per abbeverare gli animali.

Contro la desertificazione è scesa in campo anche l'associazione ticinese Deserto Verde che ha iniziato nel 2003 un programma di risanamento di terreni nella regione dell'Oudalan, regione settentrionale del Burkina, seminando campi degradati lavorati con il Vallerani System.

Nella condivisione della metodologia di intervento nella lotta alla povertà, è nato il desiderio di unire le forze per un obbiettivo comune, fornendo l'accesso all'acqua alla popolazione dei 15 villaggi toccati dal programma. 

La risposta di ABBA: programma approvvigionamento acqua
Iniziato nel 2010 con la costruzione di 3 pozzi e il ripristino di 3 pozzi esistenti. La seconda fase (2011) prevede la costruzione di 4 nuovi pozzi, (60-80 metri di profondità) e la riparazione di 2 pozzi esistenti.

Risorse d'acqua delle boulis
Le boulis sono dei laghetti artificiali realizzati negli anni ‘80 come alternativa ai pozzi per sopperire alla mancanza d’acqua, in particolare per l'abbeveramento delle mandrie. Durante la stagione delle piogge si riempiono costituendo una riserva per la stagione secca a beneficio degli animali o per l’orticultura. Con gli anni però si sono riempite di sabbia, di conseguenza l’acqua trattenuta non è più sufficiente e si prosciugano poco tempo dopo la stagione delle piogge, quindi la necessità di recuperarle con lo svuotamento e il ripristino della loro capacità.
Nella prima fase dell'intervento di ABBA sono state bonificate 3 boulis.
Con il programma 2011 si prevede di bonificare 1 bouli e di realizzarne una nuova.

  

foto scattata in dicembre 2010                           lavori in corso febbraio 2011                      settembre 2011