Slide Down

SOLIDARIETÀ contro POVERTÀ, SFRUTTAMENTO e INGIUSTIZIE

Una partita giocata fuori casa, dove il tifo e il sostegno sono indispensabili: si "gioca" su un terreno difficile, un campo duro, in condizioni imprevedibili; bisogna essere pronti a tutto, ma quello che più importa, è che ci sia un buon gioco di squadra. Siamo sicuri di arrivare in finale, perché noi ce la mettiamo tutta, e a sostenerci ci sono tutti i nostri fans, che oltre a "tifare" per noi, ci sostengono generosamente.

English   Espanol   Deutsch   Francais   Italiano

Brasile - Non Solo Calcio

La Pedreira è un distretto alla periferia di San Paolo di 400'000 abitanti, dei quali un terzo vive in insediamenti precari e spesso abusivi (favelas), in un contesto caratterizzato dal degrado umano e ambientale, dove dilagano povertà, violenza, droga e alcool, e un tasso di criminalità tra i più elevati della città. Le famiglie sono, nella maggior parte, prive della figura paterna che ha semplicemente abbandonato la compagna e i figli, è in prigione, è scomparso o è stato assassinato. La Pedreira presenta inoltre seri problemi di infrastruttura urbana, con carenza di servizi pubblici come scuole, trasporto, ospedali, ecc..
Come sempre a pagarne il prezzo sono i bambini che crescono in un ambiente malsano, senza punti di riferimento, e dove prevale la legge del più forte.
"Uno spazio per i nostri sogni"

È in questo contesto che è nata La Casa dos Curumins che accoglie i sogni e le speranze di bambini e adolescenti della favela. Durante la settimana sono accolti in due turni (mattino e pomeriggio) i bambini e ragazzi dai 5 ai 15 anni. Il progetto ha come obiettivo quello di creare una solida alternativa alla fame, alla violenza e al degrado umano che circonda i ragazzi, ai quali la Casa dos Curumins offre un’alimentazione equilibrata, insegna l’igiene e l’apprendimento di attività che saranno utili per la vita da adulti. Il doposcuola comprende corsi di portoghese, lezioni di civica, informatica, arte creativa, musica, danza e attività sportive.

ABBA ha partecipato all'acquisto del centro che ospita la Casa dos Curumins, finora in affitto, e alla ristrutturazione di una proprietà adiacente costituita da due edifici, che ha aggiunto spazio indispensabile per tutte le attività del centro, disponendo ora di aule diversificate, un ampio refettorio e una nuova e adeguata cucina. L'ampliamento ha permesso inoltre di aumentare la capacità di accoglienza da 140 a 210 ragazzi a partire da quest'anno.
La collaborazione di ABBA e gli investimenti fatti sono i presupposti per uno sviluppo e stabilità per il futuro del progetto.